Loading
Local Marketing Semplice

Come attirare clienti in panificio: la mini guida

image title

L’equilibro tra clienti acquisti e clienti persi nel mondo delle specialità da forno

I panifici in passato erano delle attività di vicinato abbastanza basiche ma con alto tasso di fidelizzazione, perché punto di riferimento delle massaie del quartiere.

Dagli anni 80, con l’arrivo della GDO, i cui il pane può essere acquistato rapidamente mentre si fa la spesa, e con il diffondersi di bakery e prodotti da forno esteri (baguette, cupcake, pretzel) anche questi negozi hanno dovuto studiare strategie per di differenziarsi e segmentarsi per combattere la concorrenza, acquisire nuovi clienti e mantenerli nel tempo.

La new economy e il cambiamento degli stili di vita, oggi ha reso le cose ancora più complesse: i clienti sono sempre più esigenti, meno fedeli e richiedono costanti novità.

I clienti abituali spesso vengono persi nel tempo, soprattutto se non applichi le giuste strategie di fidelizzazione al tuo panificio.

La perdita dei clienti è in parte un fenomeno fisiologico. Ogni anno un certo numero di clienti viene nel tuo panificio con frequenza minore o smette totalmente di servirsi da te. Ragioniamo sui principali motivi:

  • Nel tempo hanno cambiato i loro gusti o regime alimentare;
  • Hanno un minore o maggiore disponibilità economica
  • Si sono trasferiti in un’altra zona
  • Modifica di ritmo o stile di vita non adatto alla vostra offerta
  • Hanno preferito un vostro concorrente (Es. commessi più cortesi, offerta più variegata o più vicina ai gusti del cliente, costo più competitivo, etc.)

Questi stessi motivi, però, possono anche essere causa dell’acquisizione di nuovi clienti da parte del tuo panificio.

In questo labile equilibrio, il tuo obiettivo deve essere centrato sul mantenere il numero di nuovi clienti acquisiti superiore al numero dei clienti perduti.

4 consigli su come aumentare i clienti del tuo panificio

1 – Abbandona i falsi miti

Non rimanere inerte gongolandoti su preconcetti come: “Tanto in zona ci conoscono tutti”, “Sanno dove venirci a trovare”. Se vuoi attirare clienti in panificio, devi mantenere un atteggiamento pro-attivo da vero imprenditore e industriati per attirare nuovi clienti nel tuo panificio. Ad esempio, studiado e applicando tecniche vincenti di local marketing.

2 – Ragiona sulla targettizzazione e differenzia l’offerta della tua panetteria

Per aumentare gli incassi della tua panetteria e attirare clienti in panificio devi iniziare a incamerare il concetto che i tuoi clienti non sono tutti uguali, hanno esigenze e gusti differenti.

Impara a segmentare la clientela del tuo panificio per:

  • Genere: uomini, donne;
  • Status: poveri, benestanti, ricchi;
  • Età: bambini, adolescenti, ragazzi, adulti, anziani;
  • Etnia: italiani, indiani, albanesi, rumeni e mille altre etnie, culture e linguaggi;
  • Mezzo di trasporto: in camion, in furgone, in fuoristrada, in auto, in moto, in bici, in motorino, sullo skateboard o a piedi;
  • Tempo libero: chi ha fretta, chi passeggia, chi va al lavoro, chi va a scuola o chi porta fuori il cane;
  • Tipologia di dieta: vegani, carnivori, gluten-free, chetogenico, etc.

Ogni segmento di clientela ha esigenze diverse e viene colpito con offerte diverse promosse con messaggi e canali diversi. Devi quindi studiare offerte differenti e veicolarle sui canali giusti per ogni singolo target. Ad esempio, il volantinaggio oggi funziona solo sulla fascia di popolazione meno giovane.  Ma per raggiungere la fascia dai 25 ai 50 anni, il mobile marketing è adesso il canale principale.

Molti tuoi colleghi hanno ben chiaro il concetto della differenziazione dell’offerta, per questo sono nate panetterie solidali, salutiste, gourmet, le bakery, i brot und kafee, le boulangerie e cosi via. E ciascuno di loro sta attuando strategie moderne di pubblicizzazione, passando anche dalle App di Groupon e Groupalia fino a Just eat e Glovo.

BONUS: Una strategia vincente per differenziare l’offerta del tuo panificio

Una strategia applicata con successo consiste nel differenziare la propria offerta di prodotti da forno in relazione ai momenti della giornata:

  • Colazione: aggiungendo un angolo caffetteria al tuo panificio, potrai sfruttare il momento della colazione per offrire ai tuoi clienti croissant francesi, krapfen e brioches da riempire al momento con una varietà di creme
  • Pausa pranzo: le persone che lavorano nei dintorni spesso cercano qualcosa di rapido ed economico per il pranzo. Puoi approfittarne per offrire panini, focacce ripiene di affettati e formaggi, pizze al taglio, porzioni di pasta da asporto, frittate e contorni a prezzi competitivi rispetto a bar e ristoranti.
  • Merenda: se il tuo punto di forza è la pasticceria, allora l’ora della merenda è un’ottima occasione. Prepara biscotti tipici di più regioni, torte, e sfrutta il tuo angolo caffetteria per offrirli con una buona tazza di thè. Prendi ordinazioni e prepara rosticceria e torte – anche gelalo – per compleanni, feste di bambini e pasticceria da portare a pranzo la domenica mattina, ti aiuteranno ad incrementare il fatturato.
  • Aperitivo: puoi approfittare di questo momento per offrire pizzette, voul au vent, crostini e taralli di qualità accompagnati da spritz e crodino. Una strategia che durante il boom degli apertivi degli anni ’90 fece la fortuna del forno Pattini a Milano. Uno dei primi ad allestire un angolo bar con tavolini all’esterno e una bella postazione di miscelazione.

3 – Ottimizza l’insegna del tuo panificio

Il tuo settore è caratterizzato da acquisti di impulso, pertanto la visibilità del tuo panificio deve essere massimizzata. Il primo elemento di visibilità di una panetteria è la sua insegna. Un potente strumento per farti notare e generare un flusso automatico di nuovi clienti.

La tua insegna è abbastanza grande? È visibile sempre e comunque?

Se la risposta è no, devi riprogettarla sfruttando tutto lo spazio consentito dalle normative comunali. Risparmiare un centinaio di euro sulle imposte comunali, minimizzando la dimensione dell’insegna del tuo panificio equivale a perdere migliaia di nuovi clienti e quindi centinaia di migliaia di euro fatturati all’anno.

Il colore dell’insegna del tuo panificio è adatto a emergere nel contesto in cui si trova?

Se la tua insegna è collocata accanto ad altre, devi fare in modo che si veda il più possibile. Ad esempio, il bianco è uno dei colori che spicca maggiormente e per questo è consigliato per lo sfondo dell’insegna della tua panetteria.

Studia un messaggio  accattivante e di immediata lettura. Fai attenzione che le scritte sia bene leggibili ai passanti,considerando che spesso si muovono in auto.

Il mondo dei panificati è avvantaggiato dalla possibilità di aggiungere elementi grafici molto efficaci collegati al pane e ai prodotti da formo.

La tua insegna è perpendicolare al senso di marcia?

Se un’insegna è sporgente e trasversale rispetto al senso di marcia dei clienti, viene vista bene anche da lontano, dando al passante il tempo di decidere dove fermarsi e di trovare parcheggio.

La tua insegna è moderna?

Un’insegna vecchia, magari anche usurata, offre un’immagine antiquata del tuo panificio ed essendo già conosciuta non viene più notata dai passanti, perdendo di efficacia.

Spesso si ricorre ai restyling grafici per dare al pubblico un segnale di cambiamento. Rinnovare la tua insegna, con nuovo colore premette di attirare l’attenzione anche di chi era assuefatto dalla vecchia insegna al punto da non notarla più nel contesto.

Cambiare l’insegna è un ottimo modo per attirare clienti in panificio, rivegliando il desiderio di tornare anche per verificare se è cambiato qualcosa nel servizio offerto.

4 – Lavora sull’architettura del tuo negozio per attirare clienti in panificio

Prenditi cura della presentazione estetica dei tuoi prodotti per attirare clienti in panificio.

Le Corbusier, già negli anno ‘30, affermava che:

“la vetrina è il modo migliore per attirare clienti e convincere i clienti ad entrare”.

L’aspetto del tuo negozio è un fortissimo elemento di marketing, in un’epoca come la nostra, in cui le sollecitazioni psicologiche sono fondamentali.

  • Occupati di creare una vetrina sempre accattivante e golosa, aggiornandola periodicamente
  • Dotati di display ed espositori per il pane ed i prodotti da forno con le giuste logiche geometriche
  • Adotta criteri espositivi vincenti secondo le migliori tecniche di visual merchandising

Un esempio vincente risiede nella la verticalizzazione dell’esposizione dei prodotti: il visual merchandising per i panifici consiglia la disposizione dei pani in verticale anziché in orizzontale abbinata alla presentazione dei prodotti per gruppi di 3 per evitare la perdita di interesse agli occhi del cliente.

Sei un imprenditore locale? Un libero professionista?Dacci il tuo contributo!
Aiutaci a progettare PIZ – Promo in zona, un’app geolocalizzata per aiutarti ad attirare nuovi clienti in negozio e a fidelizzare i clienti attuali. Per renderla realmente utile vogliamo conoscere le tue esigenze. Partecipa al questionario e ottieni i benefit di CONTRIBUTOR.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi